Shock della coppia nera che ha avuto un bambino BIANCO

Notizie Dal Regno Unito

Francis Tshibangu e Anlette con il loro bambino bianco Daniel (Pic:SM)

Francis Tshibangu e Anlette con il loro bambino bianco Daniel (Pic:SM)

L'affollata sala operatoria tacque. Medici e infermieri si fissarono, sbalorditi.



E, mentre si trovava al capezzale di sua moglie e guardava negli occhi il suo bambino appena nato per la prima volta, la gioia del nuovo padre Francis Tshibangu si trasformò in incredulità.

Stavo stringendo la mano di Arlette mentre sollevavano Daniel da lei, dice Francis.

Era coperto di sangue... ma poi ho visto che la sua pelle era bianca e i suoi capelli erano biondi. La mia mascella si spalancò.



In un capriccio della natura da un milione a uno, Francis e Arlette, che non hanno parenti bianchi, hanno dato alla luce un bambino bianco.

La confusione genetica ha sconcertato gli esperti, che affermano che Daniel NON è un albino senza pigmento della pelle, per non parlare dei genitori, che hanno già un figlio nero di due anni, Seth.

Francis aggiunge: Il mio primo pensiero è stato 'Wow, è davvero mio?'



Ero troppo stordito per parlare e potevo vedere i dottori che si guardavano, pensando che il bambino non potesse essere mio.

Poi Arlette e io ci siamo guardati e abbiamo sorriso e ho capito che lo era.

Sto con mia moglie da tre anni quindi non c'è mai stata una questione di infedeltà, ma vedere la sua pelle bianca è stata una sorpresa a dir poco.

La reazione iniziale delle infermiere deve essere stata che Arlette avesse avuto una relazione. I loro volti erano una foto, ma poi sono sicuro che lo fosse anche il mio.

Sono sicuro che stessero pensando 'oh mio Dio... cosa sta succedendo qui e cosa farà?'

Mentre le infermiere si meravigliavano dei capelli biondi di Daniel, né Arlette né io abbiamo detto una parola. Eravamo troppo scioccati dalla sua pelle bianca.

Quando mi chinai e lo baciai, osservai meglio i suoi lineamenti e vidi che assomigliava proprio a me e ad Arlette. Ha il mio naso e le labbra di mia moglie.

12 12 12 numeri angelici

Tutto quello che possiamo dire è che Daniel è il nostro miracolo e, anche se siamo scioccati dalla sua pelle bianca, ci sentiamo molto benedetti: è bellissimo.

Gli esperti di fertilità descrivono la nascita come straordinaria e non riescono a spiegare perché la coppia abbia un figlio bianco e un figlio nero.

Abbracciando con orgoglio suo figlio, Arlette dice: La reazione in sala operatoria è stata di silenzio scioccato, me compreso.

Fissai Daniel con gli occhi spalancati. Gli sguardi sui volti dei medici e delle infermiere dicevano tutto... tutti si chiedevano perché avessi avuto un bambino bianco.

risultati della lotteria ieri sera uk

Ma quando l'infermiera mi mise tra le braccia il suo corpicino rosa, mi legai a lui all'istante. Quando lo guardavo, sentivo solo amore.

Come ogni mamma che ha appena partorito, la mia preoccupazione principale era che fosse sano, come è.

Quando abbiamo immaginato di avere un secondo bambino, immagino che abbiamo appena immaginato un mini Seth... che è nero proprio come noi.

È solo un incredibile tocco della natura. Non so perché succedano queste cose. Tutto quello che puoi fare è prendere la vita come viene, queste cose sono la scelta di Dio.

C'è stato un fugace secondo di preoccupazione, ma io amo mio marito e so che mi ama e si fida di me, quindi sapevo che sarebbe andato tutto bene. Non ho mai tradito Francis e non lo farò mai.

Anch'io ero sotto shock quando ho visto Daniel e penso che fosse evidente dalla mia espressione.

E la coppia ha incontrato sguardi perplessi sin dall'arrivo di Daniel, al Leicester Royal Infirmary il 4 marzo.

Francis, 28 anni, studente di sociologia, dice: Non cerchiamo mai di coprire Daniel per evitare gli sguardi, perché non sarebbe giusto nei suoi confronti.

Ma temiamo che pianga mentre siamo in un negozio o per strada. Puoi vedere le persone che ci guardano pensando 'Cosa sta facendo quella coppia nera con quel bambino bianco?' Sono sicuro che ci sono alcune persone che pensano che abbiamo rubato il bambino.

Proprio l'altro giorno eravamo sul treno con Seth e Daniel e ho potuto vedere con la coda dell'occhio l'uomo di fronte che ci fissava. Ogni volta che alzavo gli occhi, lui guardava velocemente il suo giornale, ma vedevo che stava cercando di capirlo. A volte però le persone sono molto più aperte al riguardo, e durante lo stesso viaggio due vecchiette parlavano di noi a voce piuttosto alta, anche se penso che pensassero che stessero sussurrando.

Ci hanno fatto un cenno e si sono chiesti perché Daniel fosse con noi. Può essere molto imbarazzante. Arlette in particolare è molto timida, quindi non ama tutte le attenzioni. Ma mentre Daniel può essere bianco con i capelli biondi, sembra esattamente come noi. È l'immagine sputata del fratello maggiore Seth, solo di un colore diverso.

E Francis, che è originario del Congo ma vive in Gran Bretagna da 10 anni, ha detto che lui e Arlette, 25 anni, erano nervosi all'idea di dover dare la buona notizia alle loro famiglie.

Dice: Ho telefonato a mia madre Monique e la prima parola che le è uscita di bocca è stata 'Wow!', ma era entusiasta di avere il suo nuovo nipote e ha detto che la cosa più importante era che fosse felice e in salute. Come lei, mi sento fortunato Daniel è nato qui, dove le cose sono più avanzate dal punto di vista medico. In Africa non credo che capirebbero che questo genere di cose folli possono accadere. Se fosse nato in Congo ci sarebbero state molte più domande sulla fedeltà di Arlette e avrebbe potuto mettere a dura prova il matrimonio.

La coppia, che si è incontrata in Congo nel 2007 e si è sposata un anno dopo prima di stabilirsi nelle East Midlands, crede che Daniel debba essere un ritorno al passato della bis-bis-bisnonna di Arlette, che si pensa abbia dato alla luce anche lei un bambino bianco .

Francesco dice: Erano sei generazioni e non sappiamo nemmeno se fosse vero. Per quanto riguarda i nostri antenati immediati, i nostri nonni e bisnonni sono stati tutti neri al 100%.

La coppia ha preoccupazioni per la crescita del loro bambino. Arlette dice: Principalmente temiamo che la gente lo schernisca e gli faccia molte domande. I bambini possono essere crudeli e ci sentiamo molto protettivi nei confronti di Daniel.

Quando i ragazzi saranno più grandi e li porteremo fuori insieme, la gente penserà che stiamo portando nostro figlio e il suo amico bianco.

Non vogliamo che le persone gli chiedano se è stato adottato o che si senta a disagio se chiama 'mamma' nel parco giochi.

Francis aggiunge: Per noi è importante che sia amico di tutti e di ogni razza.

Daniel avrà molte domande e non saremo in grado di dargli le risposte.

Anche solo compilando un modulo si aprirà una lattina di vermi. Quando ti chiederà la tua etnia quale casella spunterà?

Chi sa esattamente cosa riserva il futuro? Dovremo scoprirlo insieme man mano che crescerà.

Per noi, il colore della sua pelle non è importante. La cosa più importante è che abbiamo un bambino molto sano che amiamo molto.

Stiamo ancora lottando per capire come sia successo. Non possiamo credere di avere un bambino bianco.

So che ci saranno alcuni che diranno che mia moglie ha avuto una relazione, ma mi fido completamente di lei e so che non è così. Anche se avesse avuto una relazione con un uomo bianco, ti aspetteresti un bambino di razza mista con i capelli neri, non un bambino bianco con morbidi capelli biondi come il piccolo Daniel.

Lo chiamiamo il nostro bambino speciale, è il nostro dono.

Dio opera in modi misteriosi e non sono sicuro del motivo per cui ha scelto noi - siamo solo persone normali - ma sono contento che l'abbia fatto e non potremmo essere più orgogliosi di entrambi i nostri ragazzi speciali.

Professor Robert Winston - 'La nascita è davvero straordinaria'

Il professor Robert Winston, esperto leader di fertilità, afferma che la nascita è straordinaria.

gino d acampo paolo giovane

Questo è incredibilmente raro e uno dei primi casi di cui ho sentito parlare nel Regno Unito, dice Lord Winston. Il fatto che sia già successo nella stessa famiglia, anche se generazioni fa, è significativo.

Le differenze genetiche tra le persone bianche e nere sono molto più lievi di quanto pensiamo. Posso solo pensare che ci sia stata una lieve mutazione.

Può anche darsi che la parte dell'Africa da cui provengono i genitori – il Congo – sia inerente a una certa instabilità genetica. C'è stata pochissima ricerca.

Eventi come questo dimostrano quanto siamo tutti simili.