Ross Kemp: Il giorno in cui mi hanno sparato - e il mio momento più imbarazzante

Notizie Sulle Celebrità

Ross Kemp si sta facendo strada tra le migliaia di immagini sul suo cellulare alla velocità della luce.

Ci sono lui e i suoi figli, seguiti da vicino da uno di lui con elmetto e giubbotto antiproiettile in Cisgiordania, poi una serata fuori con sua moglie Renee, poi fuori sul treno della campagna elettorale per le elezioni generali, poi, oh eccolo è in Libia con le barche piene di migranti disperati, seguito da lui e il cane, lui alla Camera dei Comuni, e poi eccolo al rugby con i figli Oliver, sei anni, e Leo, due.



Questo riassume praticamente la vita dell'attore diventato documentarista e il ritmo con cui la vive.

muore l'attore bambino di emmerdale

Parlare con lui è uno shock per il sistema, è piuttosto difficile stare al passo – non si ferma a lungo su un argomento perché, a metà frase, penserà a qualcosa di più interessante da dire.

Ciò significa che passerà dal raccontarti la storia di essere stato sputato addosso, chiamato nazista, un maiale e un 'giornalista frocio liberale' ('È un bel po' di etichettatura', osserva, in effetti) mentre gira un film su guerre razziali a Dallas, all'essere condotto in un fossato e sparato in Afghanistan, tutto nello spazio di due minuti.



Ross Kemp, attore diventato produttore di documentari (Immagine: Justin Downing per Sky 1)

È tutto molto lontano dai suoi inizi insaponati ad Albert Square. Non che Grant Mitchell sia in realtà mai molto lontano.

'Ero su un tetto a Karachi con un ragazzo, che ora è morto o in prigione, quando ci hanno sparato - i proiettili di un cecchino sono andati tra me e il mio cameraman, ed è stato nelle notizie locali che eravamo stati uccisi mentre stavamo aspettando che la polizia assaltasse l'edificio.



'Potevamo vederli parlare della nostra morte sullo schermo della TV. Il che era un po' strano', ci dice Ross.

“Siamo usciti da lì, ma il nostro autista era andato nel panico ed è scappato, quindi abbiamo dovuto irrompere in un veicolo, scappare e poi abbiamo deciso di farmi qualche ripresa su e giù per la strada per dire cosa era successo.

'Un tuk-tuk è passato con due donne completamente coperte di burka, e una di loro ha gridato con accento Brummie, non sei Grant Mitchell? Questo è sicuramente il posto più strano in cui sia mai stato riconosciuto.'

Ross Kemp e sua moglie Renee O'Brien (Immagine: FilmMagic)

Ross, 52 anni, non è affatto quello che ci aspettiamo e, mentre ci inganna con alcune delle sue storie sugli orrori del mondo (dovrà prestare maggiore attenzione a Newsnight in futuro), è terribilmente amichevole e simpatico e per nulla intimidatorio uomo duro che immaginavamo potesse essere.

Non è nemmeno arrabbiato per il fatto che gli venga ancora chiesto di EastEnders e Grant (anche se devia le cose su Ramallah e Hebron in modo piuttosto brusco).

L'immagine del duro è fastidiosa?

'Non ci penso davvero. Sono chi sono. Salgo in metropolitana, faccio selfie con le persone, scendo, tutti salutano.

'Non mi piacciono le persone che mi chiamano Grant, anche se meno persone lo fanno ora rispetto al passato. Ma sono molto orgoglioso di Grant e non sarei dove sono oggi senza di lui.'

Ross nella foto come il suo personaggio di Eastenders Grant Mitchell nel 1990 (Immagine: BBC)

Dove si trova oggi è il presentatore di oltre 100 documentari, l'ultimo dei quali è l'attuale e ultima serie di Ross Kemp: Extreme World.

'Peccato che sia l'ultimo. Sono emotivo e orgoglioso. Non mentirò, è ossessivo, crea dipendenza e consuma tutto', dice. 'Non riesco a rilassarmi, non riesco a staccare il telefono. Dormo così bene sugli elicotteri e poi torno a casa e mi ci vogliono secoli per riadattarmi.'

Sta per portare via Renee e i ragazzi durante la loro prima vacanza in sei anni.

'Quando non lavoro non voglio andare da nessuna parte, il che è esasperante per mia moglie', dice.

Chiaramente, le vacanze non sono proprio la specializzazione di Ross, visto che è così senza sosta.

'Parlare quando sono fuori dalla stanza è la cosa che davvero infastidisce mia moglie', dice 'Non mi siedo molto a lungo e quando lo faccio, mi addormento. Sono come un coniglietto Duracell, vai, vai, vai, crolla.

Il primo ministro Gordon Brown, sua moglie Sarah Brown e l'attore Ross Kemp tengono un discorso agli studenti e al personale della Warwickshire University nel 2010 (Immagine: Getty Images)

Immaginiamo che nemmeno Renee sia particolarmente innamorata della scelta professionale di suo marito – sicuramente preferirebbe che non gli sparassero per vivere? “Vuole che continui a farlo. Penso che sia felice di vedere le mie spalle. E poi davanti a me.

'Ci salutiamo velocemente, saluti lunghi. Fa parte di ciò che sono ora, non voglio arrendermi. Finché sono abbastanza in forma e penso di esserlo, voglio andare avanti.'

Non si spaventa facendo questi film e non ha voglia di fare di nuovo un bel lavoro come attore viziato?

‘Nessuno mi chiede di agire. Non è qualcosa a cui voglio tornare di corsa in particolare', dice. ‘Naturalmente sarai fuori di testa quando rimarrai bloccato a Ramallah da solo. Ma ho solo me stesso da incolpare.'

Ross sa che sta mettendo a rischio la sua vita quando si reca all'estero per girare i suoi documentari più incisivi (Immagine: Justin Downing per Sky 1)

ajax tottenham in diretta streaming

Dev'essere straziante per Ross lasciare la sua famiglia, sapendo che sta mettendo a rischio la sua vita ogni volta.

'Mi mancano terribilmente. Ma è tutta una questione di mentalità', dice. “Sai, quando vai al lavoro indossi vestiti diversi.

'Preparo il giubbotto antiproiettile, gli stivali da deserto e l'elmetto, incontro i ragazzi all'aeroporto, ci abbracciamo da macho, carichiamo i nostri scatoloni sull'aereo e ci mettiamo in modalità lavoro.

'È come allacciarsi le scarpe prima di una partita di rugby. Proprio come mi sentirei diverso quando indosso i jeans di Grant. Anche mio figlio di due anni sa che andrò a lavorare.'

Ross non dovrà preoccuparsi di essere imbarazzante per i suoi ragazzi – lo status di Cool Dad è assicurato, sicuramente.

Speriamo di sì', dice, anche se ci sono state situazioni nei suoi viaggi che sono tutt'altro che belle.

ROSS KEMP FOR LOVE DOMENICA 16/07/2017

Ross documenta le sue tutt'altro che belle situazioni in bagno durante le riprese

Mortificante, insomma. “Eravamo fuori con i vigilanti in Medio Oriente e avevo una diarrea e vomito davvero brutti, stavo così male.

'Ho dovuto andare in bagno di fronte a una tribù di persone che non aveva mai visto un bianco prima.

'Eccoli lì, ferrati intorno a me, un uomo di 52 anni che si tirava giù i pantaloni', dice. 'A quel punto ero molto lontano dall'essere in un Winnebago con il mio panino al bacon.'

Sembra aver perso il conto della quantità di esperienze di pre-morte che ha avuto, anche se chiaramente ce ne sono state molte, dalle imboscate agli incidenti in elicottero e tutto il resto.

E ha avuto a che fare con molte persone piuttosto terrificanti, alcune delle quali hanno punti di vista estremamente ripugnanti. “Dobbiamo passare del tempo con loro, ascoltarli e costruire la loro fiducia.

A volte vengo accusato di non ricambiarli abbastanza o di essere troppo duro. Devo giudicarlo sulla base del fatto che voglio che usciamo di lì in un unico pezzo', dice. 'Non c'è nessun film che sia mai stato realizzato che valga la vita di qualcuno.'

Come passi la tua domenica?

Lie-in o su con l'allodola?
Ogni domenica inizia con me sperando che Leo e Oliver non si alzino troppo presto. Scenderanno e faranno i pancake con mia moglie così avrò la possibilità di sdraiarmi. Fino a quando il cane non mi salterà addosso! Bruno è un golden retriever, ma fa un'ottima impressione di un grosso lupo. È ancora un cucciolo, ma è enorme.

Cena arrosto o da asporto?
Pranzo domenicale con la famiglia. Cucinerò un pollo arrosto con verdure fresche, un bel sugo di rigaglie e patate arrosto cotte nel grasso d'anatra. Con una bella bottiglia di Pinot Nero. Mi piace freddo.

quando è il bambino di Alesha?

Giornata pigra o giornata in palestra?

Portiamo tutti il ​​cane a fare una passeggiata nel comune locale con i bambini. E andrò in palestra. Sono in un'ottima palestra di boxe e arti marziali nella zona industriale locale. Non è lussuoso. Non sono interessato a quel genere di cose.

Ross Kemp: Extreme World continua domenica alle 21:00, Sky1